0
Scuole Estive Internazionali
0
0
Scuole / Schools 2010
Scuole / Schools 2009
Scuole / Schools 2008
Scuole / Schools 2007
Scuole / Schools 2006
Scuole / Schools 2005
Scuole / Schools 2004
Scuole / Schools 2003
I temi di progetto/ The context: Issues and Expectations
I progetti/ Projects
I processi di stratificazione e di integrazione urbana della città archeologica
I flussi e l'accessibilità territoriale e di microambito
I processi di dismissione dell'area industriale e modalità di rapporto con la città
La città e il mare
Processi di gestione ambientale e di integrazione territoriale del Parco Nazionale dell'Asinara
"Paysages conflictuels", recomposition de limites du territoire
0
I processi di dismissione dell'area industriale e modalità di rapporto con la città

DOCENTI: Angela Barbanente, Dino Borri

TUTORS: Mara Balestrieri, Laura Grassini

TECNICHE DI PARTECIPAZIONE: Ivan Blecic, Domenico Camarda, Andrea Trunfio

ESPERTIPedologo S.Madrau; Ecologo N.Sechi; Responsabile Enichem C.Floris.

STUDENTI: Massimo Carta, Marta Albina De Lucia, Angelo Micolucci, Giuliana Moretti, Antonio Nicoletti, Maria Grazia Pusceddu.

Il Metodo: La produzione di scenari territoriali come guida al processo di pianificazione
In considerazione della complessità del tema, legata tanto all’elevato numero di variabili coinvolte quanto alla fitta rete di relazioni in cui queste sono intrecciate, il lavoro è stato impostato con lo scopo di costruire e sperimentare un approccio possibile da adottare per operare in condizioni di incertezza, quali quelle legate ai processi di dismissione dell’area industriale di Porto Torres, basando gli interventi progettuali su una strategia adattiva che esplori le possibili implicazioni di diversi futuri, ipotizzabili a partire da quello attuale, e che sia capace di facilitare una “riorganizzazione” in funzione di esse.
La ricerca si è articolata in tre diverse fasi, strettamente connesse fra loro.
Una prima fase di costruzione di una conoscenza di sfondo del territorio in esame, attraverso la raccolta, l’analisi e l’interpretazione dei documenti disponibili che ha permesso di evidenziare le potenzialità e le criticità del sistema.
Una seconda fase di costruzione e rappresentazione di scenari possibili a partire dalla condizione attuale basandosi sia sulla conoscenza esperta (analisi cartografica, analisi dei dati, osservazioni sul campo, esame di piani, programmi e politiche, costruzione di un percorso concettuale modellizzabile), sia sulle aspettative della comunità, i futuri desiderabili (interviste e sedute di meeting works con rappresentanti della comunità, esame degli esiti dell’agenda 21 locale).
Una terza fase di sperimentazione diretta sul campo in cui l’efficacia di eventuali azioni progettuali rispetto eventi endogeni ed esogeni a è stata testata attraverso l’utilizzo di un software (la macchina del tempo) che valutata la probabilità che tali eventi si realizzino e ipotizzata una matrice di interrelazioni, costruisce a seconda delle strategie attivate il conseguente scenario, facendo emergere le probabilità finali del verificarsi dei vari eventi (oppure da un valore binario “accaduto” o “non accaduto” per ogni evento), i valori finali dei fattori causali nonché l’elenco degli imprevisti accaduti, in funzione dell’elenco delle strategie attivate.


Il sistema della aree e delle infrastrutture industriali in rapporto alla città
Analisi e rappresentazione dello stato di fatto. Delimitazione dell’area di interesse, individuazione delle unità di riferimento, delle relative funzioni e pertinenze, degli elementi fisici caratterizzanti e dei relativi processi.



Approccio metodologico
Organizzazione del lavoro, strutturazione di un approccio adeguato alla complessità e al grado di conoscenza dell’area industriale e delle ricadute del suo funzionamento sul territorio circostante.
Scelta di tecniche, metodi e strumenti di esplorazione e di costruzione di scenari futuri possibili a partire dalla condizione attuale.
Sperimentazione dell’utilizzo di uno strumento di supporto all’amministrazione locale e/o al planner per la gestione dei diversi scenari (modello della macchina del tempo). Analisi dei primi risultati.


Scenari possibili
Esplorazione di alternative future.
Costruzione di un GIS di supporto alla rappresentazione di tre scenari futuri possibili a partire da tre differenti evoluzioni dell’area industriale:
1 Sviluppo
2 Stasi
3 Dismissione
Analisi e rappresentazione della corrispondente trasformazione delle modalità di relazione tra i poli produttivi attualmente presenti nell’area SAP.



| Versione per la stampa |
 
0
Mappa del sito / Site Map
0