Trovato all'indirizzo URL: http://sei.architettura.uniss.it/article/articleview/147/1/37/

Un approccio multidimensionale al progetto e alla pianificazione a diverse scale


Top level Scuole / Schools 2010 Making sustainability effective

Università di Sassari | Facoltà di Architettura
Beykent University of Istanbul | Department of Architecture
Birmingham City University | School of Architecture
Université de Montpellier | École Nationale Supérieure d’Architecture
University of Belgrade | Department of Urbanism
University of Cincinnati | College of Design, Architecture, Art, and Planning
Universitat de Girona | Departament de Geografia
Universidade Técnica de Lisboa | Facultade de Arquitectura

Rendere efficace la sostenibilità. Un approccio multidimensionale al progetto e alla pianificazione a diverse scale.
Rendere concreta la sostenibilità vuol dire pensare in grande; rendere concreta la sostenibilità vuol dire pensare alle piccole cose; rendere concreta la sostenibilità vuol dire pensare ai nostri comportamenti, rendere concreta la sostenibilità vuol dire pensare a trasformazioni sensate della società e dell’economia.
Rendere concreta la sostenibilità ha bisogno di architetti, di ingegneri, di designer di prodotti, di processi e di interazioni, di pianificatori e di economisti, di narratori e di poeti, di sociologi, di paesaggisti e di fisici.
Rendere concreta la sostenibilità ha bisogno del progetto e del piano a tutte le scale.
Di questo si occuperà la Scuola Estiva Internazionale 2010 della Scuola di Architettura, Design e Urbanistica di Alghero.
Si tratta di pensare a come organizzare e preservare le energie della città e del territorio, evitando che si disperdano e si degradino: l'energia è presente nelle città e nei territori in due forme fondamentali: come flusso o come stock; bisogna pensare ai flussi (combustibili, acqua, elettricità, trasporti), ma anche al patrimonio di energia che città, territori e paesaggi hanno accumulato nelle case e nei campi, nei monumenti, nelle strade, nelle biblioteche, nelle scuole, negli oggetti, nei materiali, nel lavoro passato delle persone e delle macchine, un’energia che talvolta è superiore a quella che fluisce attraverso gli edifici e viene utilizzata durante la loro vita utile.
Riqualificare, recuperare, restaurare, ripensare, riusare, riciclare, ridurre, ridisegnare.
Le stratificazioni non possono essere imbalsamate (o meglio non tutte: qualche museo serve, ma anche i buoni musei non imbalsamano), debbono consentire alla storia di andare avanti, di progredire.
Ripensare in primo luogo, ricapitolare la storia, rielaborarla, riviverla; ridisegnare la città nuova e il suo territorio, la sua forma e i suoi oggetti, con un senso del limite, del risparmio, dell’equità, della solidarietà, della bellezza.
Queste questioni saranno affrontate con riferimento al territorio della Sardegna settentrionale, attraverso l'elaborazione di progetti e piani alle diverse scale.

Le lingue della scuola sono Italiano, Inglese e Spagnolo.

La SEI rilascerà un attestato di frequenza e, dopo la valutazione finale, una certificazione per 3 crediti formativi (ECTS) nel settore ICAR/21.

Docenti e Tutores:
Iván Álvarez León, Francesca Arici, Thomas Auer, Ebru Aydeniz, Attilio Baghino, Samanta Bartocci, Giovanni Maria Biddau, Cristian Cannaos, Alessandra Cappai, William Carpenter, Alessandra Casu, Arnaldo Cecchini, Fitnat Cimsit, Zoran Djukanovic, Massimo Faiferri, Alessandra Lai,
Sara Levi Sacerdotti, Aldo Lino, Marilena Lucivero, Rafael Lussà, Laura Lutzoni, Giovanni Maciocco, Riccardo Marini, Stefania Mauro, Alessandro Melis, Thomas Muir, Giuseppo Onni, Francesca Rango, Pedro Rodrigues, Maxime Rouaud, Francis Russell, Fernando Salvador, Gianfranco Sanna, Narcis Sastre, Silvia Serreli, Michele Valentino, Dorian Wiszniewski.

Temi e gruppi di lavoro
In allestimento

Calendario Attività
In allestimento

Dove
Alghero è una vera città, ricca di storia e collocata in un contesto ambientale di grande qualità: il centro storico, all’estremo di uno dei golfi gemelli di Alghero e Porto Conte con le torri e la cinta muraria, è di epoca aragonese; Alghero, ovvero l’ Alguer in catalano, è un’isola nell’isola, anche dal punto di vista linguistico, ed è luogo di molte culture, catalana e sarda in primo luogo, ma anche altre come quella ferrarese e giuliana nella città di fondazione di Fertilia e nell’insediamento della bonifica.
Alghero ha collegamenti aerei durante tutto l’anno con diversi paesi europei (Londra, Parigi-Beauvais, Bruxelles, Liverpool, Barcelona-Girona, Madrid, Amburgo, Brema, Francoforte-Hahn, Monaco, Dublino, Oslo, Stoccolma) e con Ancona, Bologna, Genova, Milano, Bergamo, Pisa, Parma, Venezia, Torino e Roma. D’estate si aggiungono molti altri voli.

Le sedi della Scuola sono tutte nel centro di Alghero.

Costi
La quota di iscrizione alle attività della Scuola, escluso il pernottamento, è di 400 euro (270 euro per studenti e dottorandi; 180 euro per gli studenti delle Istituzioni che organizzano la Scuola; 50 euro per studenti della Facoltà di Architettura di Alghero e del Master Europeo in Pianificazione e Politiche per la Città l’Ambiente e il Paesaggio.
La quota non comprende il viaggio.

Il bonifico dovrà essere intestato a:
Comitato "Scuole Estive Internazionali"
Palazzo del Pou Salit, Piazza Duomo 6
07041 Alghero (SS), Italia

CREDEM Agenzia di Sassari
IBAN: IT61W0303217200010000000304
SWIFT: BACRIT22

Si prega di specificare:
“SEI 2010 – Rendere efficace la sostenibilità”

Le spese amministrative (commissioni bancarie) sono a carico dei partecipanti.

Iscrizioni
Preiscrizioni tramite (form online) entro il 24 luglio.
*Proroga iscrizioni al 2 Agosto (ultimi posti disponibili)
Il pagamento della quota di iscrizione tramite bonifico deve essere effettuato entro il 06 Agosto.

Vitto e alloggio
Sarà possibile alloggiare presso un albergo convenzionato con la Facoltà di Architettura, situato nel centro di Alghero e a breve distanza dalla sede della Scuola Estiva. Il costo di una camera singola ammonta a 50 euro a notte, di una doppia a 40 euro (a persona), di una tripla a 35 euro (a persona) e di una quadrupla 30 euro (a persona). Anche per il vitto sono previste convenzioni a prezzi modici per il pranzo e la cena dei partecipanti.

Le SEI della Facoltà di Architettura di Alghero sono dirette da Giovanni Maciocco & Arnaldo Cecchini.

Coordinamento: Samanta Bartocci.
Gruppo di lavoro: Francesca Rango, Alberto Roggiani.

Per informazioni
Facoltà di Architettura
Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica
Palazzo del Pou Salit, Piazza Duomo 6
07041 Alghero (SS), Italia

F +39 0799720420
E summerschool.architettura@uniss.it

www.sei.architettura.uniss.it

File allegati

Locandina_SEI_Ita

Receivers email:

*

Your email:

*



| Send this article to a friend |