0
Scuole Estive Internazionali
0
0
Scuole / Schools 2010
Scuole / Schools 2009
Scuole / Schools 2008
Scuole / Schools 2007
Le sfide e i problemi della Pianificazione Strategica
Design e Ambiente
Scuole / Schools 2006
Scuole / Schools 2005
Scuole / Schools 2004
Scuole / Schools 2003
0
Le sfide e i problemi della Pianificazione Strategica

Alghero 27 luglio- 4 agosto 2007

Obiettivi

Una pianificazione strategica efficace deve saper definire un quadro molto coerente e stabile di obiettivi, strumenti e politiche, deve raccordarsi con altri strumenti di piano su scale spaziali e temporali diverse, in modo definito e normato, deve combinare approcci dall’alto e dal basso (top-down e bottom-up).
La pianificazione strategica non si contrappone alla pianificazione ordinaria, che è necessaria e che è fatta e deve essere fatta (anche) di norme e divieti, e deve poter essere ad un tempo rigida quando serve e flessibile quando è necessario: rigida perché nel momento in cui si costruisce una visione condivisa, questa visione non può cambiare ad ogni stormir di fronda, flessibile perché un buon stratega sa modificare tattiche ed azioni sulla base del mutare delle condizioni.
La pianificazione strategica deve essere espressione di una visione condivisa, da tutti coloro che hanno o avranno diritti, cittadine e cittadini in primo luogo, ma anche ospiti ed amici, ma anche - e con particolare rilievo - dai futuri cittadini: bambine e bambini ed adolescenti.
Questo significa che prima di dare la parola a chi ha già voce, a chi esprime interessi economici forti (anche loro non vanno esclusi), si dovrà saper ascoltare l’insieme delle esigenze, dei bisogni e dei desideri di chi è meno capace di esprimerli e di riconoscerli.
Ma bisogna evitare che sia una moda passeggera.
Le mode non sono necessariamente cattive, ma non sono necessariamente buone.
Non sarebbe bene che la Pianificazione strategica fosse una moda, un calco di pratiche aziendali un po’ datate, messa in campo per giustificare azioni di marketing urbano, come se il compito delle pubbliche amministrazioni fosse quello di “vendere” un prodotto e non quello di assicurare una durevole qualità della vita ai cittadini e agli ospiti
Qualità della vita vuol dire equità, vuol dire buon tenore di vita (il tenore di vita non è solo il reddito pro-capite), vuol dire ambiente sano, vuol dire bellezza, vuol dire civismo (per i greci chi non si interessava della cosa pubblica era chiamato “idiota”).
La pianificazione strategica per la città e i territori deve perciò dotarsi di strumenti propri, adeguati alle diverse scale, deve prevedere un suo inquadramento normativo e determinare effetti concreti sul quadro delle scelte, deve misurarsi con altre dimensioni di piano, deve costituire un processo di vero empowerment.
Come fare una pianificazione strategica in modo adeguato a seconda del livello territoriale (con particolare riferimento alle città piccole e medie), come inserirla nel quadro degli strumenti di pianificazione e gestione, come raccordarla ai diversi tipi di piano e alle altre scale, come stimolare e far crescere la cittadinanza e la partecipazione, saranno i temi della scuola estiva, che, dopo due giorni di inquadramento (teorico e territoriale), si articolerà in quattro laboratori progettuali riferiti a diverse realtà del Nord Sardegna.

Sede

La Scuola Estiva Internazionale 2007 si svolgerà ad
Alghero. Alghero, in catalano L’Alguer, in sardo
S’Alighéra, in sassarese L’Aliera, in spagnolo Alguer,
è una città di oltre 42.000 abitanti della provincia
di Sassari. Ben collegata con numerosi voli quotidiani
da diverse destinazione italiane ed europee, vicina allo
scalo marittimo di Porto Torres, è sede della prima
Facoltà di Architettura della Sardegna.

Docenti
Ivan Blecic
Stephane Bosc
Alessandra Casu
Arnaldo Cecchini
Willy Husler
Francesco Indovina
Abdul Khakhee
Giovanni Maciocco
Alessandra Marin
Alessandro Plaisant
Francis P. Russel
Bernardo Secchi


La SEI rilascerà un attestato di frequenza e – dopo la valutazione finale – una certificazione per 3 crediti formativi (ECTS).

Sono previste 4 borse di studio per studenti dell’UE, borse che copriranno i costi di iscrizione.

Sono previste 4 borse di studio per studenti stranieri non appartenenti all'UE, borse che copriranno, oltre ai costi di iscrizione, anche le spese di vitto ed alloggio.

Il costo d'iscrizione è di 400 euro (250 euro per studenti e dottorandi).

Il bonifico dovrà essere intestato a:
"Comitato Scuole Estive Internazionali"
Banco di Sardegna ag. N°1 di Alghero
Largo San Francesco n°19
N° conto: 070052376
CAB: 84890
ABI: 01015
CIN: P
IBAN: IT 74P0101584890000070052376

Si prega di specificare:
"Scuola Estiva Internazionale 2007 – Pianificazione strategica"

Per informazioni
E sei2007aho@uniss.it
M 3209234078-3290045883
U www.sei.architettura.uniss.it

Le SEI delle Facoltà di Architettura di Alghero sono dirette da
Giovanni Maciocco & Arnaldo Cecchini

Il gruppo di lavoro della SEI2007 Alghero è composto da
Francesca Bua --- segreteria
Alessandra Casu
Alessandro Plaisant
Silvia Serreli


File allegati

scarica locandina ( 30x70_SEI2007.pdf 124.01 KB )




| Versione per la stampa |
 
0
Mappa del sito / Site Map
0